registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Mettersi a studiare?

Mi metto a studiare, così sono sicuro di passare l’esame…E se poi te ne penti?”. Non si tratta di un colloquio tra studenti a lezione, il giorno prima di un esame, bensì dell’ironica vignetta che accoglie su Facebook i quasi 3 mila utenti del gruppo “Superare esami mediante miracolo”.
Un modo, l’ennesimo tra i tanti che popolano il social network, per esorcizzare lo stress da esame, ridendoci un po’ su. Senza prendersi troppo sul serio. Così come si vede da uno degli ultimi post, naturalmente riferito al caos di questi giorni che ha mobilitato universitari da tutta Italia e non solo. Passare da “universitario italiano” a “cervello in fuga” è un suggerimento di status per chi, magari reduce dalle proteste di piazza, vuole manifestare il proprio disagio, questa volta senza urlare, ma con ironia.
Ma tornando allo spirito goliardico della pagina, ecco alcune esilaranti proposte per sorridere un po’, tra un ripasso ed un altro. Alle studentesse certo è rivolto il post: “Se metti mi piace prendi 30 al prossimo esame. Ma resterai incinta nei prossimi tre mesi. Mi dispiace devi scegliere, non puoi avere tutto dalla vita!”, mentre a chi proprio in questi giorni sta preparando un esame è dedicato il post: “Se metti mi piace a dicembre non passi neanche un esame…sto scherzando non li passi comunque anche se metti mi piace”. Ed in effetti sono solo tre gli utenti che hanno deciso per li click più famoso di Facebook. Evidente a dicembre non sono impegnati in nessuna sessione d’esame!
Un altro modo per “consolarsi” dopo essere usciti da un esame durante il quale facevate affidamento sul vostro vicino di banco? Ecco che vi viene incontro il post: “Delusione quando capisci che ad uno scritto il tuo vicino ha aperto il libro meno volte di te”.
Tornate invece da un esame, arrabbiati per le “manie di protagonismo” degli assistenti dei professori? Potete rendere meno amaro un eventuale insuccesso condividendo il post “Assistenti impazziti che ti fanno domande su argomenti mai spiegati a lezione, che non riguardano la materia in questione o che addirittura non sono argomentabili”. O di cui nemmeno conoscono la risposta, aggiunge una studentessa.
E se siete stufi di tutte queste polemiche recenti, no panic: qualcuno sta provvedendo a fare un disegno di legge per rendere l’università migliore! Un disegno..particolare:

{mosimage}

Share

On dicembre 3rd, 2010, posted in: Cool by
No Responses to “Mettersi a studiare?”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus