registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Fuori i Ministri!

Nulla a che vedere col tornante storico del nostro, internazionalmente marginale, lembo di attuale legislatura politica. Nomi e titoli riguardano essenzialmente l’umano, umilmente quotidiano. I Ministri, giovane gruppo indie rock (rock indipendente), intitolano il loro nuovo album Fuori (Universal Music, 2010) a temi personali e intimisti, come la necessità, essenzialmente umana, di uscire fuori dal proprio brodo d’origine a cui lo status quo ci vorrebbe condannare, per andare verso un ignoto ma necessario sviluppo: “Un mondo in cui ognuno dovrebbe restar fermo dove nasce/e se poi cresce imparare a star nel fango/come bisce/a inventarsi l’acqua se finisce/invece che andar lontano per avere le mani sporche, ruvide/e le suole lisce/e quando capita chi almeno un poco ti capisce/far durare quanto riesci una mano stretta forte”. Rock intenso, ora più aspro, ora melodico, testi semplici e importanti insieme, a raccontare il nostro quotodiano, a legittimare i viandanti della nostra e altrui vita, migranti per cercare fortuna migliore di quanto prospettato dalla propria origine, indipendentemente da quanto lontana.

{mosimage}


La musica è sofisticata ma pur sempre, fortissimamente rock, rock moderno, 2010 e oltre. E i testi personali, sociali e spirituali insieme: “Possibile/che faccia meno freddo in una chiesa/che nelle vostre locande scintillanti/col bagno per disabili e la tv appesa”. “L’altra guancia è sempre più sottile/Il profitto e la carità/La mia fede si misura in bile”. L’indie-rock dei Ministri ha bisogno di un ascolto attento, nei testi come nelle musiche; loro sono forti e caratterizzati, persino nel look non meno che nelle canzoni, ma senza il sostegno dell’establishment canoro-mediatico è difficile che diventino delle starlet. Poi, certo, c’è semmai il passaparola per raccontare della loro qualità. E fino a Natale anche un fitto tour di concerti (24 e 25 novembre al Magnolia a Milano, 26 a Torino, 2 dicembre a Bologna, 3 a Firenze, 4 a Perugia, 7 a Treviso, giusto per citarne qualcuno; aggiornamenti su www.iministri.com).

Share

On novembre 24th, 2010, posted in: Cool by
No Responses to “Fuori i Ministri!”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus