registration





A password will be e-mailed to you.

Umbria, cuore aborigeno

Il fascino di una terra lontana e l’arte di una popolazione non del tutto conosciuta in Occidente. Fino al 2 ottobre, la Galleria Civica d’Arte Moderna di Spoleto ospita la mostra “Arte indigena dall’ Australia”, un’esposizione che raccoglie 90 opere di  gruppi di artisti aborigeni provenienti da  due zone remote dell’Australia, Lockart River e Anangu Pitjantjatjara Yankunytjatjara. La mostra è patrocinata dalla Regione Umbria e la Provincia di Perugia con  il supporto del Comune di Spoleto, del Governo del Queensland e l’Australian Goverment Australe e nasce per iniziativa della città di Spoleto e dei centri d’arte di Lockart River di Cape York nel Far North Queensland e Anangu Pitjantjatjara Yankunytjatjara Lands nel South Australia. Lockart River è una comunità  di aborigeni composta da circa 600 persone situata sulla costa est di Cape York nel nord del Queensland.  Negli anni 90 alcuni di loro hanno cominciato a dedicarsi alla pittura, alla ceramica, alla scultura su legno e nel giro di dieci anni si sono guadagnati un ottima reputazione formando un gruppo meglio conosciuto con il nome di “Art Gang”. Tutti i membri dell Art Gang sono  giovani di età compresa tra i 20 e i 30 anni e i loro lavori si connotano come una risposta contemporanea all’ambiente, alla cultura e alle tradizioni di questa isolata comunità aborigena. Tutte le opere presenti a Spoleto sono in vendita e il ricavato  andrà alle comunità, un’iniziativa volta a contribuire allo sviluppo e alla loro indipendenza economica.

Per maggior informazioni: www.artgang.com.au e www.spoletopermusei.it

Share

On settembre 21st, 2007, posted in: Campus Mix by
No Responses to “Umbria, cuore aborigeno”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus