registration





A password will be e-mailed to you.

Terrorismo, pietre preziose e colombe

E’ prevista per il 3 marzo 2006 l’uscita nelle sale del film “Il mercante di pietre” di Renzo Martinelli. Un cast internazionale per un film che tratta il difficile argomento dell’ espansione del terrorismo di matrice islamica in Europa, una storia di forte attualità che vede protagonisti Harvey Keitel, Jane March, Jordi Mollà e il premio Oscar F. Murray Abraham (Amadeus di Milos Forman).

Harvey Keitel  è “Il Mercante di Pietre”, un trafficante di pietre preziose estratte in Afghanistan e smerciate in Europa; è un occidentale che lavora tra Roma e Torino ma è anche un “converso”, un apostata che ha abbandonato il Cristianesimo per diventare musulmano e per di più terrorista. Fa parte infatti di una delle “cellule dormienti” della rete di Al Qaeda, sempre pronte ad attivarsi su ordine superiore, sopra di lui troviamo l’arabo Shaid (F. Murray Abraham), che organizza un attentato con un ordigno radioattivo “sporco”.

L’obiettivo è il traghetto della Manica, che fa servizio da Calais a Dover, il Mercante dovrà imbarcare sul traghetto un’auto con una bomba radioattiva e dovrà servirsi di una donna da lui sedotta e ignara del terribile stratagemma: Leda, interpretata da Jane March

La sceneggiatura del film si ispira a una precisa strategia del terrorismo, la cosiddetta “strategia della colomba”: l’idea è quella di sedurre delle donne per poi usarle come inconsapevoli strumenti di distruzione, ad esempio come insospettabili vettori di bombe.

Share

On febbraio 9th, 2006, posted in: Campus Mix by
No Responses to “Terrorismo, pietre preziose e colombe”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus