registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Sixties Revolution is on the air

DA JIMI HENDRIX A JANIS JOPLIN, FINO AI ROLLING STONES: ERANO LORO A SMUOVERE LE STAGNANTI ACQUE DELLA MUSICA ANNI 60. IL FILM RACCONTA COME IL POP E IL ROCK VENISSERO TRASMESSI DA BARCONI PIRATA PER AGGIRARE LA SORDITÀ DEL POTERE

Visto che, causa monopolio della BBC, gli anni 60 in Inghilterra erano musicalmente noiosissimi (almeno fino all’arrivo dei Fab Four e della «Swinging London»), era normale che si cercasse di aggirare l’embargo in nome della musica pop e rock.
Richard Curtis (il fortunato regista di Quattro matrimoni e un funerale, Notting Hill e Love Actually), con I Love Radio Rock omaggia quei tempi spensierati e ci imbarca su una vera e propria «carretta del mare» che al tempo trasmetteva illegalmente canzonette a più non posso, al largo delle coste inglesi (molto è stato preso dalle vere vicende di Radio Caroline, la più famosa di queste emittenti). A bordo, un’antenna e otto eccentrici dj; a terra una nazione sbigottita e con le orecchie incollate alla radio, e un Primo Ministro moralista seccato al punto di dichiarare guerra alla nave pirata. Il tutto visto con gli occhi di un adolescente cacciato da scuola e preso a bordo dall’ex fiamma della madre, ora promoter di questa pazzesca avventura.
Cast entusiasmante (Philip Seymour Hoffman, Rhys Ifans, Bill Nighy e Kenneth Branagh nei panni dello sprezzante premier dalle labbra sottili), tanta musica, belle ragazze (anche se solo in ruoli di contorno) e molte situazioni divertenti, fino alla «battaglia» contro il governo e alla catarsi finale.
Ben riusciti i due caratteri principali, «il Conte» (Hoffman) e Gavin (Ifans), sempre impegnati a sfidarsi al microfono. E, ovviamente, colonna sonora irrinunciabile.

Share

On giugno 30th, 2009, posted in: Campus Mix by
No Responses to “Sixties Revolution is on the air”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus