registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Quote azzurre: la Svezia dice no

Quote azzurre addio nelle università svedesi. Il ministro dell’Istruzione Tobias Krantz ha annunciato che il governo abolirà la discriminazione positiva nelle Università, introdotta per legge nel 2003 per riequilibrare la rappresentanza maschile riservando ai ragazzi una quota di posti in facoltà dove è più alto il numero delle donne iscritte. Il sistema, che funziona esattamente come le quote rosa italiane, secondo il ministro sfavorirebbe troppo le donne, più meritevoli rispetto ai ragazzi. Nel paese scandinavo i maschi sono avvantaggiati dalla discriminazione positiva in alcune facoltà come medicina, psicologia, veterinaria e odontoiatria, dove le ragazze sono in netta maggioranza: oltre il 60 per cento. La giustizia svedese recentemente ha accolto i ricorsi di 44 studentesse che non erano state ammesse alla facoltà di veterinaria perch

Share

On gennaio 12th, 2010, posted in: Campus Mix by
No Responses to “Quote azzurre: la Svezia dice no”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus