registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Niente crisi per Risiko e Indovina chi

Superati? Definitivamente soppiantati dai videogiochi? No, i giochi in scatola stanno vivendo, in Italia e in tutto il mondo, una nuova giovinezza.
 Che si tratti di giochi storici come gli scacchi, di grandi classici come Trivial Pursuit o di new entry quali Chi vuol esser milionario?, da una ricerca effettuata dall’Osservatorio Metropolis per conto di Hasbro Italy (azienda leader nel settore) su un campione di 1088 italiani di età compresa tra i 20 e i 55 anni, risulta che oltre sette italiani su dieci acquistino almeno un gioco in scatola all’anno.
Oltre alla componente di relax e divertimento, principale ragione di apprezzamento dei giochi per il 31 per cento degli intervistati e al desiderio di distrarsi e tornare bambini (14 per cento),anche la componente “gioco come forma di socializzazione” è importante (24 per cento).
Proprio a questo proposito, non è probabilmente un caso che i giochi di società conoscano questo nuovo trionfo proprio in un momento di crisi come il presente.
Per ragioni economiche (non costano tanto, si possono riutilizzare infinite volte e, a differenza dei vidiogames, non diventano obsoleti nel giro di poco tempo), ma non solo, vi è anche una motivazione psicologica, esposta dalla dottoressa Monica Zentellini, psicologa e psicoterapeuta. “Se prima della crisi la tendenza era quella all’individualità”, spiega, “ora le persone sentono la necessità di sentirsi parte di una famiglia per affrontare le difficoltà. I giochi in scatola vivono e piacciono sempre di più non solo perch

Share

On maggio 21st, 2009, posted in: Campus Mix by
No Responses to “Niente crisi per Risiko e Indovina chi”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus