registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Londra brucia!

Qual è uno degli album più famosi della storia del rock? Non bisogna neanche pensarci e di getto rispondere: London calling dei Clash. Ricordate la copertina? Quella in cui Paul Simonon distrugge il suo basso. Tempo ne è passato, ma nei pub inglesi si è sempre continuato a dire che il rock non è più lo stesso a Londra da quando hanno suonato i Clash… nessuno, a memoria d’uomo, ha mai smentito questa convinzione. Poi si sciolsero, il mitico Strammer morì e tutto sembrava spegnersi.

Ognuno aveva preso la propria strada. Damon Albarn ha fondato prima i Blur, poi i Gorillaz. Simon Tong si è riciclato come chitarrista dei Verve e Tony Allen è rimasto un percussionista straordinario che ha lavorato con Fela Kuti. Laddove vive la vera follia, prima o poi questa riemerge e il vulcano esplode. Ed è esploso alla grande, dando vita, Clash e Blur insieme, ad un nuovo incontro musicale che si è concretizzato in quello che ha tutte le premesse per essere uno dei dischi del 2007.

Il titolo è The good, the bad & the queen. In copertina, questa volta c’è l’incendio che distrusse Londra nel 1666.

Un rock violento e aspro, pervaso di indomabile malinconia e rabbia, che trova sfogo solo nelle note finali del brano che chiude e titola l’album. Insomma: è tutto rock esploso e le orecchie ringraziano.

Share

On gennaio 12th, 2007, posted in: Campus Mix by
No Responses to “Londra brucia!”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus