registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Il CCCS, fa rima con arte (e cultura)

Si puo’ dire che la storia prenda vita, al CCCS, Centro di Cultura Contemporanea Strozzina, a Firenze, collocato – appunto – nel centrale Palazzo Strozzi. Qui, dal 1 ottobre 2010 al 23 gennaio 2011 si svolge la mostra fotografica “Ritratti del potere, volti e meccanismi dell’autorità”che sviluppa un’analisi sul ritratto e la rappresentazione del potere politico, economico e sociale nel mondo contemporaneo attraverso le opere di fotografi, e dunque, artisti contemporanei: immagini di celebri figure politiche, indagini su vita e costumi delle classi sociali elevate, ma anche investigazioni sulle strutture del potere di istituzioni internazionali (assolutamente da visitare il link: http://www.strozzina.org/ritrattidelpotere/, in cui, cliccando su ogni autore, sono indicati i temi che ognuno  presenta). Attorno alla mostra, come nella tradizione dei migliori musei del mondo, si svolgono lecture di approfondimento delle tematiche presentate. Tra queste, prevista per giovedì 14 ottobre 2010, ore 18.30, la lecture di Cristina Casero (docente di Storia della Fotografia presso l’Università degli Studi di Parma) dal titolo:”Sfatare un mito. la riflessione sull’immagine come strumento di potere in Italia tra gli anni sessanta e settanta.” A cavallo tra gli anni del boom economico e gli “anni di piombo”, la fotografia ha raccontato un Paese contraddittorio dove le tensioni sociali sono maturate all’ombra della crescita economica. In un’Italia spaccata a metà, la fotografia è stata anche uno strumento di critica verso il sistema. L’intervento cercherà di chiarire il ruolo dei fotografi nel momento, forse, più delicato della storia italiana, interrogandosi su quale testimonianza essi abbiano lasciato per i posteri. L’ingresso all’incontro è gratuito (www.strozzina.org ed anche www.palazzostrozzi.org). Sconti per studenti universitari.
Share

On ottobre 14th, 2010, posted in: Campus Mix by
No Responses to “Il CCCS, fa rima con arte (e cultura)”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus