registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Firenze: l’arte sostenibile

L’interazione tra progetto architettonico e paesaggio: da sempre, l’obiettivo degli artisti più grandi. E proprio Firenze – che è stata il laboratorio artistico di tanti grandi del passato – ripropone in questi giorni il tema del rapporto uomo-ambiente nella splendida cornice di Palazzo Strozzi (http://www.palazzostrozzi.org/) con la mostra “Greenplatform, Arte Ecologia Sostenibilità” che si protrarrà dal 24 aprile al 19 luglio 2009 (http://www.strozzina.org) ed è pensata non solo come una esposizione di artisti giovani ed internazionali(vd. elenco al link http://www.strozzina.org/greenplatform/i_artisti.php con qualche suggestivo esempio tematico: http://www.strozzina.org/greenplatform/i_uzunovski.php#artists) ma anche come una piattaforma interdisciplinare in grado di offrire varie tipologie di esperienze al territorio (e sul territorio) con una serie di workshop affidati ad artisti e operatori di associazioni ambientaliste, un calendario di lecture tenute da professionisti provenienti da differenti ambiti lavorativi ed, infine, anche un programma di documentari sulle problematiche ambientali(vd. il programma completo di video e lecture al link http://www.strozzina.org/greenplatform/i_programma.php#lecture ). Da segnalare, per l’elevato connotato del suo valore di ‘denuncia civile’ la sezione tematica “Incompiuto siciliano’’, un progetto in progress che mira a individuare e classificare le caratteristiche estetiche e formali delle architetture pubbliche non finite nel territorio italiano. L’indagine, condotta da Alterazioni Video in collaborazione con Enrico Sgarbi e Claudia D’Aita, ha portato alla classificazione, fino ad oggi, di circa 500 architetture incompiute. La regione italiana che ospita il maggior numero di opere non realizzate è la Sicilia; motivo per cui lo stile individuato dagli autori della ricerca, ampiamente diffuso in Italia negli anni tra il 1960 e il 1980, ha assunto il nome di “Incompiuto siciliano” (qualche esempio al link http://www.strozzina.org/greenplatform/i_alterazioni.php#content). Gli intenti del progetto non sono però solo di denuncia, ma intendono anche favorire una presa di coscienza del fenomeno, capace di innescare meccanismi virtuosi di risposta. Perch

Share

On aprile 24th, 2009, posted in: Campus Mix by
No Responses to “Firenze: l’arte sostenibile”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus