registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Da Peggy paghi quanto vuoi

“Venire a Venezia, o semplicemente visitarla, significa innamorarsene e nel cuore non resta più posto per altro”, ormai sono celebri le parole, tratte dal saggio che Peggy Guggenheim scrisse per Michelangelo Muraro (Invito a Venezia, 1962), con cui la collezionista americana definì la città in cui nel 1948, dopo una lunga serie di peregrinazioni tra l’Europa e l’America, decide di stabilirsi.
Ed è a Palazzo Venier dei Leoni, lungo il Canal Grande, che trasferisce la propria collezione d’arte moderna, aprendola al pubblico, ogni estate, dal 1951 al 1979.
Durante la Pasqua del 1980, pochi mesi dopo la scomparsa della mecenate, avvenuta il 23 dicembre del 1979, il Palazzo riapre ufficialmente al pubblico, sotto la gestione della Fondazione Solomon R. Guggenheim di New York.
Oggi, per festeggiare i suoi trent’anni, il museo si prepara ad accogliere una nuova, importante donazione da parte di Giovanni e Anna Rosa Cotroneo, dodici memorabili scatti in cui Nino Migliori immortalò Peggy nella sua dimora veneziana nel 1958.
Le dodici immagini del noto fotografo bolognese saranno esposte dal 7 aprile al 26 luglio sulla terrazza del Museum Cafè.
Dal mese di aprile, e per tutto il 2010, la collezione Peggy propone il “Pay What You Wish”: ogni venerdì, dalle 16 alle 18, sarà possibile entrare al museo pagando “ciò che si desidera”, una donazione libera che sostiene la Collezione facilitandone l’accesso.
Inoltre la Collezione invita i “trentenni del 2010” a festeggiare il giorno del compleanno in museo, tra i capolavori di Picasso, Magritte, Kandinsky e Pollock, offrendo l’entrata gratuita a chi si presenterà con un documento d’identità. Infine, agli studenti del Corso di Video Design e Sound Design di IED Milano è stata affidata la realizzazione di un video “virale” in grado di interpretare lo spirito di originalità e innovazione che da sempre ispira il museo.
Share

On marzo 29th, 2010, posted in: Campus Mix by
No Responses to “Da Peggy paghi quanto vuoi”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus