registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Un

Volete affiancare la frequenza dei corsi e lo studio individuale con un lavoro?
Se la risposta è positiva e c’è l’esigenza di non allontanarsi dal proprio ateneo, le università hanno da tempo la risposta giusta per voi: lavorare là dove siete iscritti, per un tetto massimo di 150 ore.
Lo Iulm, in particolare, ha da pochi giorni attivato il bando per la selezione dei nuovi collaboratori: scade il 23 febbraio alle ore 16.30, quando l’Ufficio affari generali – attività isituzionali (Via Carlo Bo, 1 Milano) inizierà a raccogliere tutte e le sole domande pervenute fino a quel momento.
Su www.iulm.it/default.aspx?idPage=4262 si può e si deve prendere visione dei documenti preparati dallo Iulm per aiutare il candidato a identificare i requisiti necessari e sufficienti a concorrere.
Le possibilità sono molte, per tutti i gusti: si va dagli uffici orientamento e stage e placement all’ufficio web, dagli Affari internazionali all’Ufficio statistico e di supporto tecnico al nucleo di valutazione d’ateneo, dalla Segreteria rettorale agli Istituti di ricerca della sede di Milano, e molto altro ancora.
Il bando pone precisi requisiti (ordinamento universitario, numero e media degli esami superati, etc.), illustra il sistema crediti con il quale l’iter didattico degli studenti sarà quantificato, spiega la relazione tra fasce contributive e punti aggiuntivi messi a disposizione dall’ateneo.
Tra i requisiti preferenziali una buona capacità di gestione del pacchetto office, eventuali precedenti esperienze in attività analoghe, una predisposizione per l’interrelazione personale e per le lingue: requisito, quest’ultimo, che diventa obbligatorio per chi voglia concorrere alle 150 ore presso gli Istituti di ricerca (si richiede inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo).
Share

On febbraio 9th, 2009, posted in: News Lavoro by
No Responses to “Un”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus