registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Una sfida a colpi di business plan

Una generazione molto promettente. Così Eric Dumez, general manager del comparto cosmetici per il Benelux di Henkel, ha fotografato gli studenti universitari del 2010. E quale occasione migliore per valutare le reali capacità dei neolaureati odierni può esserci per una grande azienda multinazionale, se non quella del business game? Dumez ha voluto dire la sua sui giovani anche a Campus che ha seguito passo dopo passo la finale internazionale dell’Henkel Innovation Challenge, svoltasi lo scorso aprile ad Amsterdam (e di cui potrete leggere sul numero di Campus in edicola il diario di bordo dedicato interamente all’avventura di Emily e Tannaz, le due studentesse della LUISS che hanno rappresentato l’Italia nella finalissima).
“Sono davvero impressionato dal potere che esprime la generazione di universitari di questo inizio di secolo. La definirei proprio una generazione di fenomeni! I ragazzi che partecipano ad esperienze come queste e che provengono da Paesi differenti anche dal punto di vista culturale, riescono a connettersi fra loro con una facilità disarmante, la globalizzazione di cui tanto si va dicendo è anche e soprattutto questa. Ci sono idee forti, chiare e la capacità di farle arrivare agli altri è così naturale che sembra quasi che questi ragazzi discutano business plan tutti i giorni, anche negli atenei!” ha raccontato Eric a margine del contest internazionale.
“Un aspetto mi ha colpito molto: l’apertura mentale che questi ragazzi dimostrano di possedere, una qualità davvero fondamentale per chi desidera avere successo nella realtà lavorativa di una grande multinazionale. E poi il giudizio di un manager non avrà mai lo stesso valore di quello di un professore. Quindi mi sento di consigliare spassionatamente a tutti di partecipare a queste iniziative, è un modo parziale ma interessante per calarsi nelle logiche aziendale e capire dove si è forti e dove, eventualmente, occorre migliorare” continua Eric, prodigo di consigli.
“All’inizio del vostro percorso lavorativo siate umili, dimostrate di avere davvero voglia di imparare, di integrare l’esperienza che avere fatto nelle università con quella che vi si concede negli uffici di un’azienda. Se siete forti delle vostre idee, perseverate: è facile che i vostri obiettivi siano raggiunti dopo più di un tentativo, la realtà aziendale spesso è molto competitiva e chi tende ad arrendersi, rischia di rimanere tagliato fuori. Quindi affilate le vostre armi e dimostrate quello che valete!” è l’ultima pillola di saggezza che Eric ha voluto dispensare. Non prima di essersi complimentato coi partecipanti dell’HIC 2010: universitari provenienti da 11 paesi europei con davvero tanta voglia di diventare grandi.
Share

On maggio 13th, 2010, posted in: News Lavoro by
No Responses to “Una sfida a colpi di business plan”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus