registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Il “Trovalavoro” per i giovani

Disoccupati o senza un impiego fisso.
Ecco come si vedono i giovani di oggi, sospesi tra ansia economica e job insecurity.  E, se la crisi non passa, bisogna muoversi da soli.
Stavolta, le dritte su come procedere arrivano dall’ultimo volumetto di Richard Bolles, oratore e docente americano, che propone un percorso formativo e orientativo basato sui valori della persona.
Ad essere promossa è la ricerca del lavoro in base al proprio ordine di priorità: dall’esame di se stessi alla comprensione degli interessi personali, competenze e aspettative reali.
Qualche consiglio, insomma, su come raggiungere la professione dei propri sogni o riprendersi quella che si è persa. Dai suggerimenti per il curriculum vitae (cosa aggiungere e cosa eliminare?) all’analisi delle tipologie di lavoro, dei livelli di responsabilità, degli ambienti umani e delle conoscenze specifiche più richieste.
Neanche l’importanza del web è sottovalutata: avere un browser aggiornato è, anzi, il primo passo per consultare al meglio i portali specializzati e i siti di social network (linkedin, twitter, facebook).
 Non avere fretta è un altro dei consigli, quindi.
E nel frattempo, qual è il segreto per mantenere viva la speranza? Continuare a crederci e non smettere mai di avere strade alternative su cui appoggiarsi.

{mosimage}

Share

On aprile 29th, 2011, posted in: News Lavoro by
No Responses to “Il “Trovalavoro” per i giovani”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus