registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Un anno nei paesi in via di sviluppo

Sono in tutto 40 le opportunità, dedicate a giovani laureati, per lavorare direttamente presso l’Organizzazione delle Nazioni Unite.
Anche quest’anno infatti, parte l’iniziativa chiamata "Fellowship Programme", che offre la possibilità a 40 giovani di lavorare per un anno nei paesi in via di sviluppo del mondo. Il programma è destinato a giovani con meno di 28 anni, che siano in possesso di una laurea specialistica ed abbiano un’ottima conoscenza della lingua inglese e di almeno un’altra lingua ufficiale contemplata dalle Nazioni Unite.
Le risorse che avranno il merito di essere selezionate dovranno frequentare un corso di formazione, della durata di due settimane, presso lo United Nation System Staff College di Torino per rafforzare le competenze in progettazione e realizzazione di iniziative di cooperazione.
In seguito potranno raggiungere le destinazioni per svolgere il lavoro. I settori di riferimento sono quattro: governance, sviluppo urbano, microimprese e riduzione della povertà. I prescelti avranno una assicurazione medica ed uno stipendio mensile variabile a seconda del costo della vita del paese di destinazione.
Le domande di partecipazione al programma devono pervenire obbligatoriamente entro e non oltre il 22 luglio prossimo all’indirizzo: Reparto delle Nazioni Unite degli affari economici e sociali (UN/DESA) "Fellowship Programme", corso Vittorio Emanuele II 251, 00186 Roma. Importante selezionare bene il materiale da inviare.
Alla domanda di partecipazione, devono infatti essere allegati una lettera di motivazione in inglese (limite di 200 parole); un certificato attestante il titolo di studio; una lista di eventuali corsi post lauream.
Se poi volete cercate maggiori informazioni riguardanti il bando e sulle modalità di partecipazione e di selezione, potete cliccare su http://www.undesa.it/

Share

On giugno 18th, 2011, posted in: Lavorare all'estero by
No Responses to “Un anno nei paesi in via di sviluppo”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus