registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Il giro del mondo..con il proprio lavoro

Un modo per visitare posti che ancora non si conoscono ma anche pagarsi gli studi è quello di svolgere lavori stagionali. Di solito, è necessaria la maggiore età ed è gradita la conoscenza di almeno una lingua straniera (inglese/tedesco), disponibilità ai contatti umani e un periodo di tempo minimo da dedicare all’”impresa” (almeno 2 mesi). Per lavorare come istruttori (ad es. di vela) nei villaggi turistici si richiede poi il brevetto specifico mentre per lavorare nei parchi acquatici occorre il brevetto di nuoto o di sub. Se siete interessati a svolgere questo tipo di attività, allora iniziate sin da ora ‘navigando’ sul sito Valtur (http://www.valtur.it/lavoro/#) : in questo periodo sono, infatti, aperte le selezioni per le figure professionali da adibire (anche) ai lavori estivi (http://www.valtur.it/lavoro/hrchicerchiamo.htm) con, ad es., richieste per cuochi, pasticceri e pizzaioli (ma anche un manager) per il resort di Hydra Beach in Grecia. In proposito, scrivere a: risorseumane@valtur.it.
Share

On aprile 27th, 2010, posted in: Lavorare all'estero by
No Responses to “Il giro del mondo..con il proprio lavoro”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus