registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Dalla laurea al lavoro: la ricetta Philips

Dinamismo, motivazione, disponibilità a riqualificarsi nel corso del tempo. La recente apertura del Simplicity Store di Philips in via Borgonuovo, 1 – Milano (dicembre 2008 – gennaio 2009) è stata vista dalla multinazionale come un’occasione per lanciare il brand dell’azienda rivolgendosi in particolare alle categorie che in un futuro prossimo potrebbero essere maggiormente interessate a entrare in contatto con la realtà lavorativa di Philips.

Campus ne ha parlato con Nadia Cappellini, Recruitment & Labour Market Communication Manager per il gruppo Philips.

A quali giovani vi siete rivolti in previsione dell’evento?

Ci siamo rivolti in prevalenza ai laureati di Politecnico di Milano e Bocconi, grazie agli accordi con questi atenei e al supporto dei loro carreer services. Ci sono pervenute 150 richieste: vagliandole, abbiamo individuato 30 profili di nostro interesse.

Quale tipo di formazione universitaria premiate?

Curricula eccellenti; lauree in Ingegneria ed Economia, conseguite se possibile in Bocconi e Politecnico. L’azienda si occupa prevalentemente di Consumer & Customer Lifestyle (audio e video, prodotti per PC e telefonini, accessori, prodotti per la casa, cura personale, etc.), Lighting (automotive lighting, illuminazione per la casa, illuminazione professionale) e Healthcare (soluzioni innovative per operatori sanitari e pazienti). Cerchiamo pertanto ingegneri elettronici, elettrici, biomedici, fisici, gestionali o laureati in industrial design. Ai laureati in Economia guardiamo pensando prevalentemente a una loro impiegabilità nel settore marketing o ammnistrativo.

Quali atteggiamento e quali competenze valorizzate nel candidato o gli chiedete di acquisire?

Le nostre parole d’ordine sono passione, determinazione, voglia di fare e curiosità. Competenze considerate da Philips più come caratteristiche su cui lavorare, da allenare e perfezionare che come un bagaglio acquisito una volta per sempre. Possibilità quindi di una carriera aperta al nuovo? La formula con cui Philips riassume la propria concezione di carriera è “2x2x2”: due settori, due nazioni, due funzioni. In Philips ci si costruisce un futuro professionale solo se si è disposti a cambiare: cosa che significa viaggiare ed essere pronti a riqualificarsi in un settore diverso rispetto a quello di partenza. Non poniamo limite alla voglia di crescere e di cambiare dei nostri dipendenti.

Come giudicate la preparazione fornita dalle università? Creano profili effettivamente richiesti dal mercato del lavoro?

Nei candidati al mondo del lavoro constatiamo un buona preparazione di base, ma anche una certa rigidità mentale: arrivano insomma in azienda pensando di poter applicare da noi le nozioni studiate sui libri, e si mostrano invece poco propensi a fare della preparazione ottenuta in università un punto di partenza per apprendere cose nuove e interagire in contesti qualitativamente differenti. Qualche esempio? Al Politecnico i docenti tendono a orientare i futuri ingegneri verso il settore ricerca e sviluppo: e così i giovani si aprono con difficoltà a prospettive nuove, per esempio quella del commerciale. Analogo il caso dei bocconiani. La situazione, comunque, sta rapidamente cambiando, e in meglio. Da parte sua, l’azienda non pone limiti alla disponibilità dei dipendenti a riqualificarsi. È il caso di un nostro giovane manager: laureato in Bocconi, oggi si occupa di Lighting avendo mostrato uno spiccato interesse a verificarsi in questa direzione.
L’invito di Philips ai giovani resta quello di monitorare le posizioni aperte, di cui è data indicazione in tempo reale sul sito: possibile anche in questo periodo iniziare infatti la propria carriera in Philps.

Share

On gennaio 29th, 2009, posted in: Formazione by
No Responses to “Dalla laurea al lavoro: la ricetta Philips”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus