registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Per 50 giovani, un

I magnifici 50. Tanti sono, infatti, i giovani laureati cui il Ministero degli Affari esteri (Direzione generale per la cooperazione allo sviluppo), in collaborazione con le Nazioni Unite, offre un tirocinio di avviamento alla carriera in organizzazioni internazionali, con possibilità di trascorrere un anno in in Laos, Burkina Fasu, Indonesia. Oppure in Albania, Bosnia o Cina. Questo, grazie a due programmi: il Fellowship Programme 2009-2010 e lo UNV Internship Programme 2009-2010. Il primo (Il Fellowships programme for technical cooperation capacity building and human resources development), giunto ormai al suo decimo anno – e per cui sono disponibili 20 posti – si propone soprattutto due obbiettivi: uno, a lungo termine, è quello di accrescere l’efficacia della cooperazione in alcuni paesi in via di sviluppo. Un altro fine, più immediato, è di fornire a giovani professionisti un training sul campo nell’ambito delle attività di cooperazione allo sviluppo e, allo stesso tempo, di formare professionisti locali nella preparazione, presentazione e messa in atto di progetti di cooperazione. I candidati preselezionati saranno convocati per sostenere i colloqui nel mese di ottobre. Il profilo ideale prevede flessibilità e capacità di adattamento a differenti ambienti e situazioni, oltre che un’estrema apertura e rispetto delle diverse culture. A metà dicembre, i candidati scelti parteciperanno alla prima fase del programma, consistente in un corso di due settimane presso lo Staff College del Sistema delle Nazioni Unite a Torino. In questa occasione verranno trattati i diversi aspetti delle attività di cooperazione internazionale, come la pianificazione e la messa in atto di progetti di cooperazione bilaterale e multilaterale. La seconda fase avrà inizio ai primi di gennaio del 2010, per un periodo di undici mesi e mezzo, e si svolgerà in paesi in via di sviluppo. I borsisti avranno incarichi di cooperazione tecnica, in collaborazione con i governi locali. Potranno così apprendere le applicazioni e il funzionamento dei vari modelli di cooperazione, condividendo abilità e know-how con i colleghi del luogo. Quanto al programma Unv Internship Programme, invece, curato da United Nations Volunteers, introdotto nel 2000 e per cui sono previsti 30 posti, è rivolto a coinvolgere i tirocinanti in progetti e attività sul campo, interagendo con gli attori dello sviluppo locale, in modo da contribuire sia allo sviluppo globale del paese ospitante sia, allo contempo, a raggiungere una profonda comprensione delle realtà di cooperazione internazionale. Le principali aree in cui vengono impegnati sono governance, politiche di genere, tecnologie dell’informazione, micro-imprese, lotta alla povertà, sviluppo sostenibile e ambiente. I candidati preselezionati saranno intervistati nel mese di novembre 2009 e nel corso dell’intervista riceveranno informazioni riguardanti i possibili incarichi, le sedi e le condizioni di servizio. A gennaio 2010, i candidati selezionati prenderanno parte a un corso di orientamento di due giorni a Bonn e raggiungeranno le sedi di destinazione a febbraio 2010. Il formulario di candidatura, da redigere in inglese (e spedire entro il 24 luglio 2009) , è disponibile presso l’ufficio Un/Desa di Roma o nei seguenti siti web: www.undesa.it e http:// www.esteri.it. Il formulario dovrà essere accompagnato da una lettera di motivazione (in inglese, 200 parole al massimo), dal certificato di laurea con la lista degli esami sostenuti e dalla certificazione dei corsi post laurea (anche in fotocopia). Tale documentazione dovrà essere inviata a uno dei seguenti indirizzi:United Nations Department of Economic and Social Affairs (UN/DESA), “Fellowship Programme”, Corso Vittorio Emanuele II, 251, 00186 Roma; United Nations Department of Economic and Social Affairs (UN/DESA), “UNV Internship Programme”, Corso Vittorio Emanuele II, 251, 00186 ROMA.

Share

On luglio 22nd, 2009, posted in: Esperienze by
No Responses to “Per 50 giovani, un”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus