registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Il neolaurato in ufficio? Mai senza socialnetwork

Sempre più aziende scelgono di “bloccare” ai propri dipendenti l’accesso a molti siti internet, in particolare ai cosiddetti Social Network, come Facebook, Twitter o i programmi di messaggeria istantanea come msn, per evitare perdite di tempo e inutili distrazioni.
Secondo Luigi Proserpio e Nicola Ressmann, rispettivamente direttore e collaboratore del laboratorio di ricerca Tedplus dell’Università Bocconi di Milano, questa non si rivelerebbe, tuttavia, una scelta felice:la generazione cresciuta tra gli anni ’80 e ’90 (chiamata dai due ricercatori Gen-Y), cioè quella che maggiormente utilizza i social network, è abituata a interfacciarsi e lavorare con tali strumenti, non potersene servire sarebbe destabilizzante anche in un contesto aziendale.
I giovani di tale generazione hanno, innanzitutto, quella che Proserpio e Ressmann chiamano “l’abitudine ad avere accesso immediato all’informazione e hanno una rete di connessioni così estesa che permette di avere risposte istantanee da almeno uno dei nodi”.
Effettivamente, una delle caratteristiche principali di questi nuovi modi di comunicare è proprio l’immediatezza, alla domanda segue in tempo pressoch

Share

On settembre 16th, 2009, posted in: Esperienze by
No Responses to “Il neolaurato in ufficio? Mai senza socialnetwork”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus