registration





Verrà spedita una password via e-mail.

Job Meeting: 500 nuovi inserimenti per Deloitte & Touche

Quale tipo di realtà aziendale propone Deloitte & Touche al neolaureato? A chi guarda con maggiore interesse? 

Campus ne ha parlato con Giuseppe Pedone, Partner Deloitte e Responsabile HR Deloitte & Touche

Qual è il profilo ideale del laureato cui Deloitte si rivolge?

Occupandoci di audit, consulenza fiscale e legale, information technology e financial advisoring, cerchiamo prevalentemente laureati in scienze economiche, ma ci rivolgiamo anche a laureati in giurisprudenza che si occupino del settore della consulenza legale e a laureati in ingegneria, informatica, fisica e matematica.

In che modo vengono selezionati i candidati, e qual è l’iter di formazione prospettato loro a partire dall’assunzione?

In Deloitte, innanzitutto, va detto che la crescita professionale è molto rapida: fatto salvo il fisiologico turn-over di chi è al primo impiego, l’obiettivo è di diventare manager già dopo sei/sette anni dall’assunzione. Nella fase di recruitment si punta su laureati che abbiano un brillante percorso di studi alle spalle e che, animati da una forte motivazione, dimostrino una certa capacità di teaming, vale a dire di collaborazione e interazione all’interno di un gruppo. Strategica importanza riveste anche la lingua inglese, oggi tuttavia non sempre ben conosciuta, per lo meno nella realtà italiana. A partire dal momento dell’assunzione, Deloitte si impegna a fornire gli strumenti e le competenze tecniche che rendano da subito operativi, attraverso 120-150 ore di formazione iniziale e 60-80 ore per ogni anno a seguire fino al raggiungimento del ruolo di manager. Una volta “stabilizzata la risorsa umana”, e individuato su chi investire in modo permanente, l’azienda affianca una formazione di alto profilo, che comprende per esempio corsi residenziali di lingua inglese.

Qual è il rapporto tra Deloitte e l’Università? Si può parlare di interazione tra questi due “mondi”?

La riposta è sicuramente affermativa. Da un atteggiamento “push”, in cui l’azienda “selezionava” e “accoglieva” i neolaureati senza intervenire in modo concreto sul loro iter di formazione, si è passati in questi ultimi anni a un approccio “pull”: è l’azienda a entrare nel mondo universitario (stretta, per esempio, la collaborazione tra Deloitte e alcune prestigiose Università italiane come la Bocconi, la Cattolica, la Luiss, ma anche gli Atenei di Bologna, Ca’ Foscari e Pavia) partecipando a iniziative di job placement, intervenendo alla presentazione degli indirizzi di laurea e attivando master specialistici.
Per il solo 2009, il Network Deloitte Italia prevede circa 500 nuovi inserimenti su tutte le diciotto sedi italiane.

Share

On dicembre 2nd, 2008, posted in: Job Meeting Milano 2008 by
No Responses to “Job Meeting: 500 nuovi inserimenti per Deloitte & Touche”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus