registration





A password will be e-mailed to you.

L’università condivisa

CoccinellaOltre 50 mila universitari già iscritti, più di 15 mila documenti, appunti, dispense o riassunti caricati: in poche parole una piattaforma di formazione 2.0 vista dal punto di vista degli studenti universitari. E dedicata agli studenti stessi. E’ questa l’idea alla base di Docsity (http://www.docsity.com/) , una sorta di ateneo globale sul web che può permettere ad uno studente di Bolzano di condividere e scambiare con un proprio collega di Reggio Calabria, appunti di lezioni e temi per preparare al meglio il prossimo esame in programma.
Tra i principali fautori di questa innovativa proposta c’è Riccardo Ocleppo, 25 anni, una laurea specialistica in Ingegneria Elettronica al Politecnico di Torino e un master in Management a Londra.
Docsity è nato circa due anni fa con l’intento di mettere in pratica un’esigenza che ho sentito sulla mia pelle durante il periodo di studi. Ovvero quella di poter usufruire di una piattaforma di riferimento su cui condividere, scaricare o ricevere informazioni utili alla… sopravvivenza accademica!”, racconta Riccardo, il cui progetto è già diventato case study per gli studenti di Business Planning dell’ultimo anno di Ingegneria gestionale al PoliTo. La scintilla che ha reso possibile questo progetto? “Mi ricordo quando preparavo gli esami di matematica. Spesso mi trovavo a risolvere tutti i tema d’esame proposti dal mio professore e in fase di preparazione, sentivo che non fosse abbastanza.
Ecco quindi che la community, prende vita. “La piattaforma è completamente gratuita, bastano un login con user e password per entrare a far parte della comunità virtuale e condividere o visualizzare documenti, porre domande e dare risposte agli altri utenti o pubblicare notizie per raccontare esperienze, raccogliere riflessioni o fatti curiosi che riguardano la vita d’ateneo.” Naturalmente non possono mancare i link con i social network. “Presto gli utenti di Docsity usufruiranno di un wall stile Facebook per rendere ancora più accattivante e divertente la fruibilità della navigazione. Insomma ci sono grandi progetti legati a questa piattaforma per rendere sempre più accessibile l’interazione.
Alcune curiosità relative a Docsity? Il 20 % degli utenti è appartenente ad un ateneo romano, Milano, Napoli e Torino nell’ordine sono le altre comunità di studenti che maggiormente affollano la community. E le facoltà più rappresentate? Giurisprudenza, economia ed ingegneria si aggiudicano i primi tre gradini del podio, seguono a ruota scienze politiche, medicina, informatica e architettura.

No Responses to “L’università condivisa”
Leave a Reply

Vai alla pagina facebook del Salone dello StudenteVai alla pagina Twitter del Salone dello StudenteVai alla pagina Youtube del Salone dello Studente
Vai al sito Campus